PREPARAZIONI STERILI PER USO OFTALMICO

Da tempo alcune Farmacie allestiscono preparazioni sterili, per lo più per uso oftalmico, mentre poche preparano anche soluzioni iniettabili.
Noi ci limiteremo in questa guida a trattare solo tutto ciò che concerne le preparazioni per uso oftalmico.
Occorre non solo attrezzatura adeguata ma anche spazio separato da dedicare a questa forma farmaceutica.
Le NBP integrali trattano in modo approfondito gli aspetti riguardanti il preparato sterile, al paragrafo 11 soprattutto per la zona di lavoro.
Zona A : a flusso laminare unidirezionale ( verticale o orizzontale ), dove si eseguono le operazioni di miscelazione, diluizione e ripartizione.
Zona B: zona immediatamente circostante la zona A. Ambiente dotato di zona filtro con controllo particellare e microbiologico dell’aria, procedure di accesso e lavoro rispondenti al sistema di convalida inerente la tipologia di preparazione eseguita.
Zona C: dove possono essere preparate le soluzioni da sterilizzare per filtrazione e/o da sterilizzare in autoclave.

Rimandiamo poi in separata sede eventuali approfondimenti sulla tipologia dei locali, sulle procedure da seguire, sul vestiario e sulla pulizia.
Tutte procedure molto importanti per garantire alla fine la sterilità.

Una forma farmaceutica che richiede indubbiamente un’attenzione maggiore di quella che già dobbiamo applicare alle pratiche di Laboratorio.
Se si decide di allestire anche questa forma, occorre farlo in modo professionalmente completo in modo da assicurare non solo efficacia, ma anche sterilità e sicurezza da ogni punto di vista, microbiologico compreso.

Visualizzazione di tutti i 15 risultati